Prima di cominciare a leggere…

La vita è quanto di più bello e divertente si possa mettere in scena.

A patto che la si prenda per il verso giusto, con tutte le sue gioie ma anche con tutti i suoi dolori.

Anzi…  SOPRATUTTO con tutti i suoi dolori.

E attraverso lo sfortunato LEO (che poi sarei io a fumetti) vi racconterò proprio questo.

La storia di una VITA.

Molto autobiografica, certo, ma dovutamente infarcita di slapstick, esagerazioni e assurdità in nome della migliore tradizione fantozziana e di un senso di partecipazione che possa toccare davvero tutti quanti voi.

Perché questa storia sarà pure quella di Leo, ma messa giù così potrebbe essere quella di chiunque.

Anzi, possiamo dire che Leo è chiunque.

E come una persona impiega del tempo per maturare e definirsi tale, stessa cosa farà questa buffa macchietta coi basettoni e la camicia a quadri, vivendo una marea di avventure tragicomiche e passando attraverso esperienze di ogni tipo, delineando le differenze tra maschera, personaggio e persona.

Ma per questo ci sarà tempo, tranquilli.

Quello che invece dovete sapere fin da subito è che sarà l’AMORE il cruccio principale del nostro protagonista, incarnazione stessa dell’essere umano alla perenne ricerca della sua metà perduta.

Fatto per cui devo ringraziarlo, perché mi darà la possibilità di parlare del più declamato dei sentimenti.

MA A MODO MIO

Spero davvero di farvi ridere.